La posturologia analizza la relazione tra lo squilibrio del Sistema Posturale e le patologie dell’apparato locomotore. Quando i principali recettori dell’equilibrio, occhio e piede, non sono ben regolati, si perde l’equilibrio del sistema e il corpo; cercando di compensare l’equilibrio perduto e le sollecitazioni anomali, il corpo assume posizioni viziate e movimenti errati che possono produrre stanchezza, cefalee, dolori alle articolazioni e alterare le curve fisiologiche della colonna vertebrale. Grazie ad una visita posturologica con la Dott.ssa Silvia Panichelli potrete capire come mantenere una corretta posizione durante tutto l’arco della giornata, sia a riposo che in movimento.

La fisioterapia studia le strutture, le funzioni ed i processi dell’organismo che permettono l’organizzazione dei movimenti, lavorando principalmente sugli aspetti posturali e sulle funzioni muscolari. Le sue applicazioni sono molte e vanno dalla prevenzione al sostegno, dalla valutazione alla riabilitazione, dalla rieducazione motoria e funzionale all’intervento in diversi ambiti sanitari e dello sport. La fisioterapia vi aiuterà nel recupero delle funzioni perse, attraverso tecniche manuali ed esercizi.


Volete sapere che cos’è la ginnastica postulare? > CLICCA QUI


La ginnastica posturale

Conoscere il proprio corpo e la propria postura, vuol dire conoscere l’armonia corporea e l’equilibrio.
Il fisico di un bambino cambia rapidamente durante la crescita, assumendo a volte, posizioni che non sono più in armonia con il proprio schema corporeo. L’adolescente a volte non riconosce più il suo corpo che si trasforma velocemente, vive questo momento con difficoltà e con stati d’animo di preoccupazione, così riflette inconsciamente all’esterno questa condizione. Il fisico non usa più gli schemi di comportamento e di movimento utilizzati durante l’infanzia, che vengono sostituiti con schemi nuovi, anche se scorretti, però adatti ad un corpo che sta diventando grande. Questo perché il nostro organismo cerca sempre di raggiungere un’economia di movimento, arrivando però in questo caso al vizio posturale.
Anche la sedentarietà, posizioni scorrette mantenute nel tempo, lo stress e la presenza di patologie portano le persone, adulti compresi, a modificare la propria postura.

La ginnastica posturale si basa sulla presa di coscienza del proprio corpo, del suo schema corporeo e di riequilibrare ciò che si è alterato. Questo avviene grazie a nuove esperienze motorie, attraverso esercizi specifici attivi, passivi, accompagnati da una respirazione profonda che portano ad allineare il corpo nello spazio. Le posture corrette vengono scelte ed immagazzinate dal cervello, rielaborate e inviate ai muscoli interessati.
Dopo una valutazione della persona, l’istruttore di ginniastica posturale propone degli esercizi specifici ed individualizzati, che mirano ad allungare e sciogliere le tensioni muscolari, anche a livello della colonna vertebrale, migliorare la percezione del corpo nello spazio ed approfondire l’educazione respiratoria. Una respirazione consapevole permette un buon funzionamento del diaframma che a sua volta permette di migliorare le funzioni a livello viscerale.
Tutto questo porta ad un’educazione dello schema corporeo e ad una presa di coscienza della postura corretta.